22 dicembre 2013

Silenzio dell’obbedienza


Vi segnaliamo la meditazione odierna della Novena del Silenzio 
che le Carmelitane di Quart hanno condiviso sul loro sito 
Silenzio dell’obbedienza
Giuseppe, destatosi dal sonno, fece quanto gli aveva detto il Signore
In questi giorni di preparazione al Natale non poteva proprio mancare l’uomo del silenzio per eccellenza (visto che nei Vangeli di lui non è riportata nessuna parola!): San Giuseppe!!
Giuseppe sta in silenzio per ascoltare la voce di Dio. Ma questo non basta. Giuseppe mette in pratica la parola udita, senza esitazioni, senza indugi. Nel silenzio della preghiera ha imparato il valore della Parola di Dio, Parola che è salvezza, liberazione, redenzione, che è creatrice… Sì, Giuseppe ha capito bene che “compiere la volontà di Dio” significa immergere la nostra piccola storia personale nella grande storia della salvezza. Dio è amore, e la sua volontà non può che essere amore. Impariamo da questo grande santo la prontezza nel rispondere alla chiamata di Dio, quale essa sia! Così saremo pronti ad accogliere Gesù che viene nella nostra vita!