14 ottobre 2014

Una nuova pagina per scoprire la bellezza della Liturgia

Per Teresa di Gesù il momento della S. Messa è stato all’origine della vita dei monasteri riformati.
Ogni monastero nasceva, infatti, ufficialmente con la celebrazione della prima Messa. Spesso, dopo la Comunione, la s. Madre raggiungeva un tale punto di raccoglimento da immergersi nell’orazione di quiete, tutta immersa in Dio; a volte aveva delle grazie mistiche. 

Oggi Teresa di Gesù, alla luce di quanto grazie a Concilio Vaticano II è dato di conoscere anche a noi fedeli, ci spronerebbe a partecipare con decoro e consapevolezza alla S. Messa, compiendo quei gesti in cui è racchiuso tutto il Mistero che si sta celebrando e che diventano un dialogo fra il Cielo e la terra. Non solo fra me e Dio, ma fra l’assemblea dei fedeli con l’assemblea dei Santi e Dio.

Abbiamo aggiunto una pagina ("A Messa con Teresa") al nostro blog ( la trovate in alto sotto il titolo "Scalzi sui passi di Teresa"), per aiutarci a scoprire il significato dei gesti che compiamo durante la Messa. 
Non è ancora completa, ma possiamo già cominciare a scoprire, soprattutto, l'importanza dell'azione comunitaria: siamo convocati da Dio per fare chiesa.