28 ottobre 2015

Fra' Lorenzo ci aiuta a "familiarizzare" con Dio

Fra’ Lorenzo della Risurrezione è un ottimo maestro d'orazione, nonostante la semplicità in cui è vissuto. Anzi proprio la sua modestia  ci fanno comprendere che tutti possiamo riuscire a vivere alla presenza  di Dio. Il piccolo frate Lorenzo desiderava una vita di silenzio e preghiera, ma per la maggior parte della giornata era immerso in faccende e distrazioni.
L'obiettivo. Bisogna prendere un impegno con se stessi e con Dio e cercare di essere fedele. Senza forzare l’anima, senza inquietarsi o scoraggiarsi se non sempre riusciamo ad essere fedeli. Bisogna procedere dolcemente, abituando il cuore con soavità a ricordarsi di Dio presente in lei. E' come cominciare a frequentare una persona. All'inizio ci sarà un po' di imbarazzo, non si saprà cosa dire, ma man mano che l'amicizia si instaura, si troverà sempre più spontaneo ricordarsi di Lui, invocarLo, lodarLo
Ecco un piccolo consiglio pratico Al Carmelo si insegna alle giovani a fare la “direzione” prima di ogni lavoro, cioè ad offrire sempre a Dio quello che stiamo per fare, che sia a sua gloria, chiedendo il suo aiuto e la sua benedizione. Anche durante l’attività si può, di tanto in tanto, tornare a Lui col pensiero, anche solo per un istante. Infine, concluso quello che dovevamo fare, ringraziamo Dio, offriamo a Lui i piccoli pasticci o sbagli che ci possono essere stati, ma con pace e umiltà.