11 ottobre 2012

Che cosa c'insegna oggi la S.M. Teresa di Gesù? - 7


SIAMO FIGLI DELLA CHIESA
Nei 50 anni del Concilio Vaticano II e verso la solennità del 15 ottobre

Nell'anniversario del Concilio Vaticano II, riportiamo un breve passo del terzo capitolo (che forse converrebbe leggere integralmente) del Cammino di Perfezione in cui S. Teresa incita le sue figlie a pregare per la Chiesa e per la Chiesa e tutti i sacerdoti.

E' un invito a ringraziare il Signore per come ci guida attraverso il suo Vicario, il Papa, ed è una richiesta al SIgnore di sostegno per il Pontefice e per tutta la Chiesa. Oggi, come 500 anni fa, ai tempi di Teresa il cristianesimo è avversato più che mai:
Guardate, mio Dio, ai miei desideri, alle lacrime con cui vi rivolgo la mia supplica e, per quello che siete, dimenticate le mie opere, abbiate pietà di tante anime che si perdono e soccorrete la vostra Chiesa. Non permettete più disastri tra i cristiani, o Signore! Dissipate, vi prego, queste tenebre!
Teresa di Gesù

Dal Vangelo secondo Matteo:
Gesù andava attorno per tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, predicando il vangelo del regno e curando ogni malattia e infermità. Vedendo le folle ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite, come pecore senza pastore. Allora disse ai suoi discepoli: “La messe è molta, ma gli operai sono pochi! Pregate dunque il padrone della messe che mandi operai nella sua messe!