07 luglio 2014

Dal Mantello di Elia allo Scapolare - 1

di p. Raffaele Amendolagine
L'Antico Testamento si capisce pienamente attraverso il Nuovo Testamento. E' come un'ombra che deve spingere a scoprire a chi appartiene, cioè di cosa parla, cosa vuole insegnare.
Quanti personaggi dell'Antico Testamento sono stati ombra di Gesù! La medesima cosa possiamo considerarla riguardo a Maria.
Le ombre, diventano luminose, più che con lo studio, con la preghiera. La Parola di Dio pregata entra dentro di noi e ci trasforma, in un certo senso, in Dio stesso. Vediamo, nei limiti del possibile, con gli occhi di Dio. Il tempo e lo spazio prendono una nuova dimensione dove l'antico e il nuovo, il vicino e il lontano, il presente, il passato e il futuro, avvolti dalla medesima luce, diventano luce.

Fermiamoci a contemplare la sagoma della creatura più vicina a Gesù, l'ombra di Maria in alcune pagine dell'Antico Testamento.
Quante volte abbiamo pregato la Madonna chiedendole di coprirci con il suo manto!
Essere coperti significa essere protetti, difesi, ma anche raccolti, coccolati, direi, quasi addormentati, ma soprattutto amati.
Ogni creatura e soprattutto ogni essere umano ha bisogno di essere aiutato, amato. Tutti ci rivolgiamo alle persone delle quali abbiamo fiducia per le più varie necessità della vita. Il bambino si fida della mamma e si nasconde tra le sue braccia e la mamma offre a suo figlio un sicuro rifugio coprendolo con se stessa, magari servendosi della sua stessa veste.
Mantello, abito, veste, hanno il significato di protezione e di amore. Sono il segno di un amore che si riceve e che si vuole dare. Diventano il segno di una gara di amore. Amati si riama. Più si è avvolti da questo amore e più si desidera di unificarci con la persona che ci ama cercando di imitarla. Questo segno diventa, o dovrebbe diventare, la manifestazione esterna di una realtà velata, ma viva, vera. Da parte di Maria questa realtà è perfetta, specchio dell'amore di Dio; in noi è limitata dalla nostra debolezza, a volte anche cattiveria, che ci fa fuggire da questa protezione-amore.
(1- continua)