01 giugno 2013

Un mese per imparare a riposare nel Cuore di Gesù

Statua del S.Cuore di Gesù che si venera nella Chiesa di S. Teresa a Chiaia, Napoli
Venite a me voi tutti, che siete affaticati e oppressi
e io vi ristorerò. 
Prendete il mio giogo sopra di voi 
e imparate da me
che sono mite e umile di cuore 
e troverete ristoro per le vostre anime. 
Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero." 
(Mt 11,28-31)



«Sì, mio Dio, ad altro non voglio attendere
che a divenire una perfetta copia di Voi
e come la vostra vita altro non fu
che vita nascosta di umiliazione,
di amore e di sacrificio,
così da qui avanti ha da essere la mia;
perciò ora e per sempre
intendo di rinchiudermi nel vostro amabilissimo Cuore
come in un deserto,
per quivi farvi in Voi, con Voi e per Voi
questa vita nascosta d’amore e di sacrificio.

Poiché sapete che altro non brama
che di essere vittima del Sacro Cuor vostro,
consumata tutta in olocausto,
col fuoco del vostro santo Amore,
e perciò il vostro Cuore sarà l’altare
dove si ha da fare questa consumazione di me in Voi,
mio caro Sposo,
e Voi avete da essere il Sacerdote
che consumar deve questa vittima
cogli ardori del santo Cuor vostro.

Ma, mio Dio, quanto mi confondo,
vedendo quanto sia rea questa vittima
e indegna che ne accettiate il sacrificio,
ma confido che tutto resterà incenerito
in quel divin Fuoco».

S. Martgherita Redi del Sacro Cuore di Gesù